Luce per il Camerun

Nel 2019 partiamo con un nuovo progetto in Camerun, Africa: mediante l’installazione di impianti solari porteremo luce e corrente in alcune zone rurali.

Il villaggio Botbéa con i suoi quasi 600 abitanti é situato nella foresta tropicale della provincia Littoral e non è collegato alla rete elettrica nazionale, come non lo è l’85 % delle zone rurali del Camerum. Con un reddito procapite di € 2 al giorno  c‘è una grande povertà. Per migliorare in maniera sostenibile le condizioni di vita delle persone sul posto, abbiamo deciso di fornire il villaggio con energia solare pulita. Questo consente loro, stando insieme la sera, di  continuare sotto la luce elettrica di produrre rotoli di maniok o di schiacciare noccioline, per vendere poi questi prodotti  sul mercato. In questo modo gli abitanti possono lavorare in maniera più produttiva e ridurre cosí la loro povertà; ed inoltre si può combattere l’esodo dalla campagna. I bambini ed i  giovani possono utilizzare le ore aggiuntive di luce per lo studio; ciò permette migliori risultati e diplomi scolastici, aumentando le opportunità lavorative. E con ciò aumenta la prospettiva per un futuro migliore.

L’utilizzo di lampade di cherosene fuligginose apparterrà al passato, e con ciò anche gli effetti dannosi per la salute, in particolare per le vie respiratorie e gli occhi. Gli abitanti potranno risparmiare molti soldi finora spesi in cherosene  e ciò ridurrà la povertà. Grazie alla costruzione decentrale e modulare dell’impianto solare la fornitura di corrente elettrica per il villaggio sarà indipendente da quella statale, che o non funziona o funziona male e per la quale non esiste la manutenzione.

Gli abitanti del villaggio saranno istruiti per quanto riguarda la gestione dell’impianto solare. Poiché i maschi si allontanano dai villaggi per cercare lavoro, saranno formate le donne che rimarranno nel paese. Cosí il progetto ha anche un impatto positivo per il livello d’istruzione e per l’autostima delle donne. Gli abitanti seguiranno passo dopo passo l’istallazione dell’impianto, favorendo così  la loro identificazione con la nuova tecnologia e un senso di responsabilità per l’impianto stesso.

La sopravvivenza del progetto anche dopo la fase di istallazione sarà garantita perché il nostro project manager e partner camerunese signor Ngwè (ELPC) più volte all’anno si recherà a Botbèa per altri progetti di sviluppo della regione. E grazie a queste visite avrà l’opportunità di svolgere piccole riparazioni o cambiamenti e di controllare lo stato dell’impianto. Inoltre nei vicini villaggi Bodbadjang e Ndambog vivono persone  che sono state formate per la manutenzione di medesimi impianti elettrici. Per questo progetto puntiamo soprattutto sulle donne che, una volta istruite, possono poi  badare alla manutenzione e a piccole riparazioni in autonomia.

L’impiego di energia solare pulita costituisce anche un importante contributo contro il cambiamento climatico e contro il disboscamento della foresta fluviale. La costruzione modulare del nostro impianto solare ci consente di far fronte in maniera perfetta ai bisogni del villaggio. Con un investimento una tantum possiamo offrire un aiuto a lungo termine.

  • Abitanti

    600

  • Budget

    40.000 €

  • Durata

    2 anni

Implementazione

Per la realizzazione del progetto, abbiamo coinvolto esperti che hanno già attuato progetti simili nei villaggi vicini in passato:

Loro lavorano come volontari. Con il finanziamento copriamo l’acquisto di materiali e tutte le spese di viaggio dei volontari.

Marzo 2019 esplorazione

2 tecnici e 4 studenti dell’Università di Costanza sono sul posto insieme al signor Ngwè dell’ELPC e fanno un’analisi del fabbisogno. Le diverse condizioni climatiche e le esigenze dei locali sono in primo piano. Viene presa la decisione:

  • su quale sistema implementare
  • su come l’installazione può essere gestita in modo efficiente ed economico
  • su quali abitanti del villaggio sono in grado/sono disposti ad essere formati durante il viaggio di installazione
  • su quale metodo usare per la formazione.

Agosto 2019 acquisto materiale

In base all’analisi del fabbisogno, il materiale viene acquistato. Per risparmiare sui costi di trasporto e doganali, tutto il materiale che può essere acquistato localmente in Camerun, verrà acquistato sul posto.

Autunno 2019 installazione

Durante il viaggio di installazione saranno presenti 2 tecnici, 2 tecnici elettronici e 2 studenti dell’Università di Costanza, poiché mancano il know-how tecnico e le competenze necessarie sul posto. Per la sostenibilità del progetto in futuro è indispensabile che le persone del posto siano istruite nella gestione del sistema solare, in modo che possano comprendere la tecnologia e mantenerla autonomamente in funzione. I due studenti si occuperanno soprattutto della formazione e i tecnici avranno l’ incarico di fare l’installazione.

Marzo 2020 adattamento

In caso di bisogno verranno fatti degli adattamenti e verrà controllato se l’impianto solare  funziona regolarmente.