Formazione anche in tempi di Covid!

16 settembre 2020

Grazie agli instancabili sforzi dell’équipe di Aiuto senza Confini in Thailandia, è stato possibile continuare ad insegnare in media a 1.600 bambini nei mesi da maggio ad agosto. Questo grazie anche ai circa 80 insegnanti che hanno viaggiato da un posto all’altro per mesi per insegnare ai loro studenti.

La pandemia di Covid-19 non ha solo fermato la vita pubblica nel nostro paese, ma anche le nostre scuole in Thailandia hanno dovuto chiudere e non hanno potuto iniziare il nuovo anno scolastico come previsto a giugno. Il tasso di abbandono scolastico è uno dei maggiori problemi con cui dobbiamo confrontarci. Ciò ha le sue radici nel fatto che i genitori sono spesso lavoratori precari che si trasferiscono per trovare un nuovo lavoro. Il nostro team ora temeva conseguenze simili a causa della pandemia.

Per raggiungere il maggior numero possibile di bambini, è stata progettata una strategia per l’apprendimento domiciliare. Sono stati preparati materiali di lavoro speciali e set con cancelleria e mascherine protettive.

Il gruppo di insegnanti viaggia da un luogo all’altro ogni giorno per insegnare agli studenti in piccoli gruppi all’aperto per alcune ore. Quindi si passa al gruppo successivo di studenti. Il lavoro degli insegnanti non è solo arduo a causa dei viaggi frequenti, anche le condizioni di viaggio durante la stagione delle piogge erano difficili. A causa del blocco e della conseguente chiusura del confine con il Myanmar, molti insegnanti non sono ancora riusciti a tornare in Thailandia. Ciò significa che il carico di lavoro in Thailandia si divide su un numero inferiore di insegnanti.

Grazie agli incontri genitori-insegnanti, il concetto di apprendimento domiciliare è stato accolto molto bene. Ora speriamo tutti che le nostre scuole in Thailandia possano riaprire le porte come previsto in ottobre. Che ciò sia possibile, è necessario garantire che nelle scuole ci siano delle regole ben precise (regole sulla distanza, termoscanner, lavabi sufficienti, ecc.).

Panoramica delle 14 scuole Ray of Hope:
Giugno: 84 insegnanti istruiscono 1.538 scolari in 123 villaggi
Luglio: 77 insegnanti istruiscono 1.615 scolari in 111 villaggi
Agosto: 86 insegnanti istruiscono 1.634 scolari in 122 villaggi

Degli 2.184 studenti, almeno una grande parte ha potuto seguire le lezioni in questo modo.

Siamo molto grati per gli sforzi instancabili degli insegnanti che hanno preso parte a questo progetto e consentono così ai bambini di avere un futuro migliore.